Il tartufo di “Re del bosco” ambasciatore del gusto italiano in Svizzera

Il tartufo di “Re del bosco” ambasciatore del gusto italiano in Svizzera

Il gusto della tradizione di “Re del Bosco” conquista anche la Svizzera. Il tartufo e i prodotti tipici dell’azienda di Ponteromito sono ricercatissimi nel menu del ristorante Risotteria “L’ingrédient” a Onnens, piccolo comune di circa 500 abitanti del Canton Vaud, nel distretto del Jura-Nord vaudois.

I miei genitori sono irpini. La mia famiglia vive lì da sempre e conosco molto bene l’azienda di Ernestina Gambale”, racconta Fabio Natale, titolare del ristorante e dell’Hotel Bellevue, le cui cucine sono affidate ad una giovane e talentuosa brigata rigorosamente “made in Italy”.

Nato a Losanna, Fabio ha sempre mantenuto uno stretto legame con l’Irpinia. “Ci torno spesso, ed è sempre un piacere. Ci sono diverse similitudine, soprattutto da un punto di vista ambientale e paesaggistico, con la Svizzera. In Irpinia, poi, scopro ogni volta sempre qualcosa di nuovo di una tradizione enogastronomica davvero straordinaria”.

Il tartufo fresco, le creme e i formaggi sono i prodotti dell’azienda irpina utilizzati nel ristorante svizzero, punto di riferimento e ambasciatore della migliore cucina italiana. “Il tartufo – precisa – lo proponiamo in diversi primi piatti e anche in una nostra particolare pizza, la Tartufata”. Il “made in Irpinia” trova spazio in una curatissima selezione di prodotti tipici provenienti da diverse zone dell’Italia ed esaltata da un ambiente accogliente e piacevole che gode di una splendida vista sul lago di Neuchâtel.

Oltre al tartufo, prodotto dal gusto unico e avvolgente molto richiesto dai turisti che affollano ogni giorno per tutto l’anno il locale di Onnens, anche i formaggi irpini riscuotono un ottimo successo tra i clienti del ristorante italiano.

“Nel nostro locale proponiamo una selezione di formaggi molto curata, tra i quali trovano spesso spazio anche quelli di “Re del Bosco”. Mi piace proporre alla clientela i sapori della migliore tradizione italiana. Con l’azienda irpina collaboriamo ormai da oltre due anni ed il bilancio è sicuramente positivo. I prodotti che proponiamo periodicamente nei nostri menu sono molto richiesti e apprezzati. La qualità unica del “made in Italy” – conclude Fabio – in Svizzera è un valore aggiunto”.

Share